Fontanelle, Pastore replica a Pettinari: “Attenzione massima del Comune su strade, case e sicurezza. I suoi appelli non sono stati ascoltati neppure dal Governo Conte”

0
46

“Non si dica che Fontanelle è stata dimenticata dalla giunta Masci. Una piazza, un campetto di calcio a 5, nuove telecamere, manutenzione stradale e interventi consistenti sugli alloggi di proprietà del Comune, tra tetti, infissi e caldaie: sono tutti i progetti che l’amministrazione guidata dal sindaco Masci ha portato avanti a Fontanelle in questi anni. Parlare di disattenzione per questa zona della città, come fa il candidato sindaco Domenico Pettinari, è quanto meno ingeneroso, per non dire falso”. E’ la dichiarazione del consigliere comunale Massimo Pastore, presidente della commissione Lavori pubblici, in risposta a Pettinari.
“Di lavoro da fare ce n’è sempre molto, in centro come in periferia, per superare le criticità legate a interventi mai realizzati nei decenni passati, ma l’attenzione di questa giunta per Fontanelle è stata davvero massima e i risultati sono sotto gli occhi di tutti, compreso Pettinari, e nei prossimi giorni si concretizzeranno anche altri lavori, per quanto riguarda la sistemazione delle strade”, fa presente Pastore ricordando, tra l’altro, l’avvenuta apertura della farmacia. “Non si può far finta di non vedere, poi, l’opera di miglioramento degli edifici di edilizia residenziale pubblica: con i fondi del Pnrr (Intervento di riqualificazione energetica e miglioramento sismico degli edifici Erp per 3,2 milioni di euro) che abbiamo saputo ottenere e spendere, sono stati finanziati lavori che mai prima d’ora erano stati effettuati, eppure sono stati sempre richiesti dai residenti. Il mio impegno, su questo obiettivo specifico, è stato grande e sono molto soddisfatto di aver colto in pieno il risultato che mi ero prefissato. Pettinari, poi, continua a parlare di Fontanelle come di una zona della città inavvicinabile, dove si vive senza regole e alla mercé della malavita, e continua ad invocare la presenza dell’Esercito ma neppure il suo Governo-amico, guidato da Giuseppe Conte, ha mai accolto questa richiesta (ricordo la visita in città dell’allora ministro Alfonso Bonafede). Non è così e proprio Fontanelle è diventata centrale, quando si è deciso di utilizzare la struttura di via Tirino per la campagna dei tamponi e dei vaccini anti-Covid. Concludo sottolineando che l’intervento delle forze dell’ordine è stato risolutivo, dopo gli episodi incendiari che hanno creato preoccupazione tra i residenti nei mesi scorsi, e l’attenzione sulla città di carabinieri, polizia e guardia di finanza è sempre alta, ovunque. Se poi c’è qualcuno che si diverte a conferire i rifiuti in maniera selvaggia, di certo la colpa non può essere dell’amministrazione che, invece, persegue il fenomeno degli abbandoni anche attraverso le telecamere, utilissime per sanzionare chi sbaglia”, termina Pastore replicando a Pettinari.