Isabella Del Trecco su cantiere alloggi via Carlo Alberto Dalla Chiesa e Comunità Energetiche

0
66

“Sono tre le palazzine di via Carlo Alberto Dalla Chiesa sottoposte a intervento di riqualificazione che potrebbero essere inserite all’interno della Comunità Energetica istituita dalla partecipata comunale Pescara Energia, che svolge il ruolo di capofila. A consentire tale provvedimento sono i lavori in corso, che prevedono fra l’altro l’installazione di 516 pannelli fotovoltaici sui tetti, la sostituzione delle caldaie e il rifacimento degli isolamenti per l’efficientamento energetico degli edifici, eliminando i fenomeni di dispersione del calore, con un investimento di circa 2milioni 250mila euro, fondi del Piano Nazionale di Rinascita e Resilienza. Opere che si tradurranno in un risparmio immediato sulle bollette per i cittadini e in un possibile rimborso per ciascuna famiglia per l’energia prodotta all’interno della Comunità. Dopo il primo vertice odierno abbiamo dato mandato agli uffici e a Pescara Energia di verificare tale possibilità per quello che potrebbe diventare il primo progetto pilota”. Lo ha annunciato l’assessore alla Politica della Casa Isabella Del Trecco al termine del vertice con il dirigente Marco Polce, l’impresa responsabile dell’efficientamento energetico delle palazzine e i vertici tecnici di Pescara Energia.

“I lavori appaltati dal Comune – ha detto l’assessore Del Trecco scendendo nel dettaglio -, stanno interessando 3 delle cinque palazzine del comparto nord, per 108 appartamenti complessivi, con opere di isolamento del porticato e del sottotetto per limitare possibili infiltrazioni. Il progetto ha l’obiettivo primario di rendere gli immobili quanto più possibile autosufficienti dal punto di vista energetico, sia attraverso l’autoproduzione elettrica che attraverso l’utilizzo di un sistema ibrido di climatizzazione invernale che riduca al minimo il consumo del gas e sia basato principalmente sul consumo dell’energia autoprodotta. Gli interventi in corso prevedono la rimozione delle tegole di copertura in cemento e l’impermeabilizzazione con doppia guaina armata; l’isolamento con cartongesso posato sull’ultimo solaio, nel sottotetto praticabile; la posa di pannelli fotovoltaici in copertura, 172 per ciascun edificio, per 70,52 Kilowatt per edificio, per un totale di 211,56 kilowatt, con installazioni di tutte le componenti annesse per il corretto e completo funzionamento dell’impianto; l’isolamento per proteggere il solaio del primo impalcato e migliorarne le prestazioni termiche; la rimozione di caldaie e termosifoni e l’installazione dei nuovi sistemi ibridi compatti e nuovi radiatori in alluminio. Tale intervento, che potrebbe concludersi prima dell’estate, collaudi compresi, potrebbe consentire ai tre fabbricati, che corrispondono ai numeri civici 25, 27, 29, 31, 33 e 35, di entrare nella Comunità Energetica che vede capofila Pescara Energia. Gli uffici avranno ora il compito di verificare la fattibilità di tale operazione, ovvero l’ingresso delle opere sugli edifici di via Carlo Alberto dalla Chiesa nella Comunità Energetica, che si tradurrebbe in un risparmio concreto e immediato per le famiglie utenti in termini di risparmio energetico, abbattimento delle dispersioni di calore ed energia, e dunque bollette più leggere. Ma al tempo stesso l’ingresso nella Comunità significherebbe anche una ulteriore riduzione delle spese condominiali, sempre in termini di energia, e in un ulteriore risparmio annuo per ogni famiglia relativamente alle spese condominiali. Operazione che – ha aggiunto l’assessore Del Trecco – consideriamo di fatto una sorta di progetto pilota da inserire anche nei futuri progetti di riqualificazione su altre strutture del nostro patrimonio comunale abitativo”.